CHI È E COSA FA L'AGENTE PLURIMANDATARIO?

Agente plurimandatario al centro della scena, che fissa in direzione dell'obiettivo

Agenti plurimandatari significato

L’agente plurimandatario è una figura professionale che opera in ambito commerciale, svolgendo l’attività di vendita per più aziende contemporaneamente. Si parla di plurimandato perché, appunto, egli è legato a ciascuna delle imprese per cui opera da un mandato di agenzia individuale e, in base ad esso, si occupa del piazzamento del prodotto/servizio presso i potenziali clienti.

In concreto, l’agente plurimandatario è un professionista con un portafoglio di prodotti/servizi vari, che possono appartenere anche a rami molto differenti tra loro. Questo significa che tale figura commerciale può muoversi sul mercato nel tentativo di piazzare, ad esempio, sia prodotti appartenenti al settore alimentare sia servizi legati al settore energia. 

L’eterogeneità del suo operato lo rende una figura estremamente skillata sotto il profilo della vendita, giacché dimostra la capacità di adattarsi a situazioni differenti e in possesso di nozioni che spaziano da un ambito all’altro. Il che può rivelarsi estremamente utile per un’azienda.

Quante tipologie di agenti plurimandatari esistono?

In linea di massima, l’agente di commercio plurimandatario incarna una figura professionale che agisce in un determinato modo, sempre uguale a se stesso. A distinguere gli agenti plurimandatari, infatti, sono il ramo (o, più precisamente, i rami) in cui hanno deciso di inoltrarsi e la posizione che ricoprono all’interno del reparto vendite

Esistono, quindi, agenti assicurativi plurimandatari e agenti immobiliari plurimandatari, così come può esserci un sub agente plurimandatario e un agente plurimandatario enasarco. 

Inquadramento: contratto agente plurimandatario

È legittimo domandarsi, nell’atto di valutare l’integrazione di agenti plurimandatari, quale sia l’inquadramento economico cui sottoporli. Invero, è compito proprio dell’azienda mandante provvedere alla retribuzione del professionista, stabilendo un trattamento che sia adeguato alle capacità di vendita della figura. Tanto avviene di solito, come già precisato, attraverso la stipula di un contratto di agenzia.

Quanto all’aspetto economico, la nostra esperienza ci dice che le imprese propendono per abitudine a fondare la loro offerta di lavoro esclusivamente sulle provvigioni, da erogare in base alle vendite effettuate dal commerciale. Allo stesso tempo, sappiamo anche che un inquadramento di questo tipo rischia di non attirare l’attenzione delle figure giuste. Perché gli agenti plurimandatari skillati dovrebbero decidere di adoperarsi per la tua azienda, se non sei disposto a retribuirli correttamente?

Se stai valutando di procedere con una campagna di selezione e ricerca commerciali, il consiglio che ti diamo è di strutturare un’offerta che preveda, accanto alle provvigioni, anche altri elementi: un fisso mensile, o dei benefits aziendali, o dei premi/incentivi, o ancora un parco clienti già attivo e così via.

 

In conclusione, le valutazioni sulla scelta tra agente monomandatario o plurimandatario sono molteplici, ma lo sono anche i vantaggi di integrare agenti plurimandatari nella propria rete commerciale. Per instaurare una collaborazione fruttifera, però, è indispensabile sia conoscere le peculiarità di questa figura professionale sia mettere a punto una proposta di lavoro che ti permetta di concludere delle eventuali trattative di valore. In questo modo, per un’azienda che stia vivendo secondo il mantra “agenti plurimandatari cercasi”, il successo sarà a portata di mano. Vuoi avere qualche nozione in più sull'agente plurimandatario e un supporto per procedere nella sua integrazione? I consulenti di AgentScout sono a tua disposizione!

Successivo
Precedente