INVESTIRE NEGLI AGENTI NONOSTANTE I RINCARI

Perché conviene sempre investire in una rete vendita con rappresentanti

Questo è senza dubbio un momento di grande difficoltà per le imprese, con gli aumenti di gas e luce alle stelle che si riflettono anche sul budget aziendale. Il rischio correlato è che le aziende possano decidere di fare dei tagli di personale, in questo articolo di agentscout.it cerchiamo di capire perché investire negli agenti nonostante i rincari conviene sempre. La rete di vendita resta sempre la prima fonte di introiti per chi fa business, ecco spiegato perché conviene sempre una rete vendita con rappresentanti.

Rincari alle stelle, non rinunciare ai venditori

Questo inverno sarà particolarmente duro per famiglie e imprese dal punto di vista energetico. Le bollette dell’elettricità, sul mercato tutelato, aumenteranno del 60% e quelle del gas addirittura del 70. Per non parlare del prezzo della benzina che da mesi non scende sotto l'euro e cinquanta a litro.

Se abbiamo un'azienda potremmo porci il dubbio se avere una rete vendita con venditori, agenti di commercio, agenti commerciali sia ancora una buona idea: la risposta è sì! Sicuramente il venditore agente ci costerà di più, soprattutto dal punto di vista degli spostamenti, ma consideriamo che può rappresentare sempre la principale fonte di guadagno per la nostra realtà. Tagliare sulla rete vendita sarebbe, insomma, un errore madornale.

L'importanza dell'agente di vendita

Non scordiamoci mai che l'agente di commercio è indispensabile in un’azienda, qualunque sia il suo settore e mercato di riferimento, perché come venditore agente si occupa di stringere contatti con potenziali clienti e, quindi, aumentare il fatturato dell’azienda per cui lavora. Gli agenti lo fanno attraverso una mirata attività di promozione lavorando per il piazzamento del prodotto o servizio e costruendo una rete vendita consolidata. Rinunciare agli agenti di vendita solo perché i costi della nostra impresa sono aumentati è uno sbaglio, semmai pensiamo a come ottimizzare i costi degli agenti commerciali, come quelli di trasferta.

Come ottimizzare i costi degli agenti

Siamo d'accordo che le trasferte dei venditori commerciali possono essere un’importante voce di spesa anche per le PMI, e non solo per le realtà più grandi. Per ammortizzarli potremmo per esempio pianificare con i nostri agenti e venditori le trasferte dai clienti per tempo per avere tariffe migliori, oppure introdurre maggiore flessibilità al momento della pianificazione e della prenotazione (scegliere per esempio alberghi leggermente più decentrati per tagliare i costi e via dicendo).

Buona idea sarebbe anche quella di adottare soluzioni software realizzate appositamente per la gestione delle spese dei nostri venditori rappresentanti. Così da ridurre il rischio di errori e gli sprechi di tempo relativi.

Il 70% del pil italiano lo fanno gli agenti commerciali

Secondo una indagine di USARCI, il 70% del Pil italiano è dato dagli agenti di commercio. Sono i venditori che reggono il Paese, non certo l'e-commerce come si tende a credere, che invece genera Pil per circa il 20%. Per questo le aziende che oggi continuano ad investire negli agenti commerciali sono quelle che crescono e vanno avanti. La figura dell'agente di vendita resta importantissima per chi fa impresa, anzi diciamo pure fondamentale per fare business. Ecco perché resta fondamentale per ogni impresa non rinunciare alla rete vendita.

 

Se sei alla ricerca di un commerciale per la tua azienda, noi di Agentscout.it siamo in grado di reperire per te l'agente di commercio che fa al caso tuo grazie al nostro database di agenti e venditori in tutti i principali settori di mercato.

Successivo
Precedente