I VANTAGGI DI PENETRARE IL SETTORE MARKETING E PUBBLICITÀ

05/08/2021 | AgentScout
pexels joshua miranda 3989140

Agenzia di comunicazione: cos'è?

L'agenzia di comunicazione è una realtà che si occupa di elaborare specifiche strategie di marketing – e strutturare conseguenti interventi – al fine di garantire il raggiungimento degli obiettivi pubblicitari del cliente. Prendiamo il caso di un'azienda che voglia aumentare la propria brand awareness e decida di rivolgersi a degli specialisti del mondo pubblicitario. L'agenzia di comunicazione avrà cura di ideare un piano di marketing, completo di azioni operative, per portare l'azienda del cliente all'attenzione dei potenziali acquirenti. Affinché l'attività sia di successo, essa provvederà in anticipo a:

  • un'analisi della fetta di mercato che interessa il prodotto/servizio del
  • business
  • del cliente
  • uno studio approfondito della concorrenza, così da poter fare un raffronto mirato a individuare punti di forza e di debolezza su cui fare leva
  • una targettizzazione che individui la fetta di clientela prescelta
  • individuare gli obiettivi di breve, medio e lungo termine
  • coordinare le attività dei vari settori operativi per massimizzare gli sforzi della campagna.

Solo a questo punto, si potrà elaborare un piano che risponda alle esigenze del cliente.

Perché lanciarsi nel ramo marketing?

Aprire un'agenzia di comunicazione può sembrare azzardato e, a molti, perfino inutile poiché il servizio che si offre non è tangibile e non si riesce a vederne le potenzialità nell'immediato. Questo non significa che lanciarsi in questo settore sia sbagliato ed esponga necessariamente al fallimento, anzi.

I dati attuali dimostrano che è in crescita la tendenza non soltanto di imprenditori che investono nell'apertura di agenzie di marketing, ma di aziende che si affidano ai servizi di potenziamento pubblicitario per il proprio business. Del resto, a ben pensarci, nessun impresa ha possibilità di sopravvivere se non ha una rete vendita solita. E una buona rete vendita può esistere soltanto se il prodotto/servizio è stato piazzato correttamente sul mercato, arrivando a un'ampia fetta di consumatori.

Ne è ulteriore dimostrazione il fatto che le figure professionali legate al ramo marketing siano in crescita: marketing account, social media manager, SEO manager, brand manager e così via. Nell'era del digitale, insomma, investire sul digitale è d'obbligo.

La ricerca agenti nel settore pubblicitario

Oggi come oggi, fare a meno di una figura commerciale all'interno di un'azienda è impossibile. Sarebbe come stare immobili e aspettare che il fatturato aumenti da sé, forti di avere tra le mani un prodotto qualitativamente valido. Questo ragionamento va applicato in modo indistinto a qualsiasi impresa, a prescindere da quale sia il servizio/prodotto offerto.

Nel caso dell'agenzia di comunicazione, la figura dell'agente di commercio ha il compito di reperire clienti, interessati a spingere sotto il profilo della pubblicità. In particolare, l'attenzione del commerciale andrà a concentrarsi sulle aziende che, intenzionate a crescere nel settore merceologico di riferimento, desiderano spingere affinché il loro prodotto/servizio arrivi in modo più efficace al pubblico designato.

A questo punto, potrebbe sorgere un dubbio legittimo: ha senso ricorrere a un agente di commercio se si integrano in azienda le figure di marketing di cui sopra? Vediamolo insieme!

Il ruolo del marketer

Nel contesto attuale, dotarsi di figure specializzate che abbiano in mente una linea di marketing per l'azienda è fondamentale. Puntare sul copywriting, sui social media, su un blog, su un e-commerce è il minimo sindacale per non rimanere indietro e non rischiare di essere sorpassati dalla concorrenza nella corsa verso il miglioramento. E, tuttavia, non bisogna incorrere nella trappola della sovrapposizione, nonostante i punti di convergenza tra le figure possano essere molti.

Il ruolo del marketer interno all'impresa è votato alla elaborazione di una strategia di marketing che vada a incrementare la brand awareness, a costruire una identità solida all'azienda in modo che risulti affidabile e a valutare quali siano le strategie migliori per migliorarne l'appeal. In sostanza, potremmo dire che il marketer è il curatore dell'immagine dell'azienda e che agisce in modo indiretto o, per essere più precisi, filtrato: il messaggio passa attraverso le mosse pubblicitarie che vengono adottate.

Il ruolo dell'agente di commercio

L'agente di commercio, inserito nel contesto di un'agenzia di comunicazione, è colui che intercede per l'azienda, andando a colloquiare in modo diretto con il cliente per assicurarsi che la trattativa commerciale vada a buon fine. Nell'ottica di un business che sta valutando di investire nella pubblicità per darsi nuovo slancio, l'intervento di una figura commerciale che adotti le proprie tecniche di persuasione in grado di far concretizzare quel proposito è fondamentale per incidere positivamente sul fatturato.

Il ruolo dell'agente di commercio, in sostanza, è quello di instaurare un contatto non filtrato con il potenziale cliente affinché diventi cliente effettivo. Le strategie di vendita e di settore della figura, in questo caso, vengono utilizzate sul momento e con il fine specifico di contrattualizzare.

In conclusione, se stai pensando di lanciarti nel mondo della comunicazione e aprire un'agenzia, non c'è momento migliore per farlo. Tieni bene a mente, però, che non potrai fare a meno di una figura specializzata che sappia portare il tuo servizio presso i clienti. Inizia con la ricerca agenti e trova il commerciale che fa per te. Non lasciarti scappare l'occasione di diventare un imprenditore di successo, se l'occasione ce l'hai a portata di mano.


Ricerca Venditori Subito!

Campo richiesto
Inserisci un'email corretta
Inserisci un numero di telefono corretto