IL GIALLO DEL MANAGER CHE LICENZIÒ TUTTI GLI AGENTI

21/05/2021 | AgentScout
agenti rete commerciale 1536x779

Il nuovo direttore vendite

Il nuovo direttore vendite ― che, giocando di fantasia, chiameremo Michele Rossi ― entra subito in empatia con tutto il personale interno e si fa apprezzare dai commerciali. Questo, almeno, fino al fatidico 20 marzo. In questa data, in accordo col nuovo amministratore delegato e la proprietà, tutta la rete commerciale è sollevata dal proprio incarico. Decine di mandati revocati con importanti penali da pagare, vertenze sindacali e cause legali per un danno complessivo di oltre un milione di euro, che mette per la prima volta Verdi&Co in una posizione di cassa prossima al defalut.

I mesi successivi sono drammatici con stress e tensione alle stelle. La domanda, però, è perché?

Perché minare gli equilibri di un’azienda sana? Perché rinunciare a quattro milioni di fatturato? Perché demolire una rete vendita di così grande successo? Forse perché Michele Rossi è una talpa infiltrata nella Verdi&Co con l’obiettivo di distruggerla? Forse perché le spese sono troppo alte e la proprietà ha deciso di chiudere?

Vi stupirà scoprire che nessuna delle predette ipotesi è quella corretta.

Accorsi tra agenti di commercio

Indagando più approfonditamente, emergono alcuni particolari. Innanzitutto, l’agente di commercio ― che chiameremo col nome di fantasia Ermanno Bianchi ― stava aprendo degli accordi con altri quattro commerciali della rete vendita per mettersi in proprio e rubare la clientela all’azienda. In parallelo, i dissapori tra due venditori che si spartivano la zona di Bergamo avevano creato in poco tempo una faida tra commerciali ed una delle risorse migliori (che chiameremo "The Boss") nascondeva un grande segreto.

La scelta del Dott. Michele Rossi appare già più sensata. Ma si tratta di ragioni sufficienti a giustificare una rivoluzione del genere? Non bastava semplicemente eliminare qualche ramo secco? Sotto questo mistero si cela una verità ancor più grande, che sta proprio nel ramo in cui opera l'azienda

La Verdi&Co, infatti, è un trader di energia.

All’inizio, non aveva bisogno di grandi garanzie. I due titolari commercializzavano la materia prima, ma l’espansione aveva portato ad una situazione in cui ai produttori non bastava più una stretta di mano e il “costo del denaro”, unito al “costo delle garanzie”, impattava per circa l’11% sul fatturato. Una fetta enorme considerando che una Tlc difficilmente fa margini superiori al 20%.

La situazione era già complessa di per sé senza considerare The Boss.

The Boss, un commerciale senza scrupoli, aveva messo in contatto l’impresa con dei produttori di energia e guadagnava sottobanco all’insaputa dell’azienda su ogni transazione avvenuta. Si era così guadagnato questo soprannome.

Il successo nella ricerca di nuovi agenti

A questo punto, tutti i nodi vengono al pettine: la Verdi&Co, anche a fronte di ottimi bilanci, era una bomba ad orologeria. Per questa ragione, un buon direttore commerciale ad un amministratore delegato competente avevano scelto di ricostruire l’organizzazione con nuovi criteri, partendo dalle fondamenta.

A distanza di un anno gli agenti di commercio che avevano portato l’impresa al collasso erano tutti a casa, l’azienda aveva vinto le vertenze ed era ripartita trovando nuovi venditori.

Cambiare non è la cosa più semplice del mondo. Se sei poco soddisfatto dei tuoi collaboratori o semplicemente vuoi migliorare la tua rete vendita, però, è bene pensare di evolversi. Richiedi gratis la prova di agentscout.it.


Ricerca Venditori Subito!

Campo richiesto
Inserisci un'email corretta
Inserisci un numero di telefono corretto