Gli annunci di lavoro, come scriverli per avere successo

Creare un buon annuncio di lavoro, può essere una chiave per trovare personale e far crescere la nostra azienda. C'è da chiedersi però perché molti annunci non hanno successo e, di fatto, vanificano il lavoro dell'impresa nel cercare nuove figure da aggiungere al proprio organico (come potrebbe essere quella dell'agente di commercio). Cerchiamo dunque di capire quali sono gli errori che non dobbiamo commettere quando si compila un annuncio di lavoro.

Come evitare gli errori più comuni nel tuo annuncio di ricerca agenti

Per prima cosa dovrebbero essere brevi e ordinati per permettere alla risorsa di capire cosa ha davanti e cosa deve aspettarsi. Non dobbiamo per questo scrivere una banale lista di informazioni messe in fila, ma riuscire a instaurare un contatto che faccia leva sull'emotività del papabile candidato. Questa è un'ottima strategia, che consente di ottenere due risultati nell'ambito della ricerca agenti.

Facciamo capire chi siamo

Come spiega questo articolo, dobbiamo creare annunci che rendano la nostra azienda più viva agli occhi della persona che legge, cercando di illustrare nel miglior modo possibile la nostra realtà. Dobbiamo essere chiari e trasparenti, per evitare di lasciare chi legge l'annuncio spaesato. Non a caso una delle motivazioni principali per le quali le candidature possono scarseggiare è che le aziende non fanno capire bene l'ambiente nel quale potresti trovarti a lavorare.

Secondo aspetto importante, bisogna indurre nella risorsa la disponibilità a lavorare per noi alle nostre condizioni, in modo da abbattere qualsiasi eventuale timore l'abbia fermata fino ad ora. Dobbiamo convincerla che il nostro annuncio gli offre l'opportunità che cerca, facendo presa sulla persona evitando che si senta solo un numero.

Diciamo cosa offriamo

Troppo spesso un errore che fanno le aziende è quello di considerare i dipendenti come numeri appunto, lavoratori che devono piegarsi senza lamentarsi. Una presa di posizione sbagliata e poco funzionale nell'attuale mondo di lavoro. Se anche una risorsa si dimostrasse disponibile ad accettare delle condizioni di lavoro piuttosto stringenti nel breve periodo, è altamente probabile che cominci a manifestare un certo malcontento nel lungo termine. Quindi cercherà sicuramente altro, magari potrebbe addirittura scegliere la concorrenza, e noi saremo di nuovo al punto di partenza e più deboli.

Tornando quindi all'annuncio di lavoro, non dobbiamo omettere nel testo cosa siamo disposti a offrire alla risorsa. Non dire cosa offriamo potrebbe scoraggiare i possibili candidati dal presentarsi. Quindi va elaborato un annuncio chiaro in cui si indichino con esattezza tutti i vantaggi per la risorsa.

Affidiamoci ad un esperto

Scrivere annunci di lavoro nel modo corretto, è già un buon punto di partenza per dare la giusta impronta e migliorarne le performance. Quindi il consiglio per ogni azienda è quello di rivolgersi ad esperti del settore HR, in grado di massimizzare le prestazioni dell'annuncio e, soprattutto, di attirare l'attenzione delle risorse migliori, sottraendole alla concorrenza.

In conclusione, sono molti gli accorgimenti che bisogna tenere a mente quando ci si inoltra nel territorio della stesura degli annunci. Il rischio, altrimenti, è quello di incorrere in un flop e non trovare agenti e rappresentanti validi, capaci di rafforzare la nostra rete vendita.

Successivo
Precedente