FINANZIAMENTI PER LA FORMAZIONE 4.0 PER AGENTI DI COMMERCIO

Come sfruttare il credito d'imposta del MISE con gli agenti di commercio e venditori

Anche nel 2022 il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso disponibile il credito formazione 4.0 per garantire un sistema efficace di attività formative e sviluppare nuove competenze digitali tra i lavoratori. In sostanza è un credito d'imposta fino al 70% per le piccole imprese e al 50% per le medie sulle spese avute per la formazione. Anche noi di agentscout.it possiamo fornire alle aziende figure professionali formate alla formazione. Fare formazione con l'agente di vendita è possibile e spieghiamo in questo articolo come sfruttare il credito d'imposta del MISE con agenti.

Agenti di commercio e formazione

La misura mira a sostenere le aziende italiane nel processo di trasformazione tecnologica e digitale creando o consolidando le competenze nelle tecnologie ed è previsto dal Piano Nazionale impresa 4.0. Si rivolge a tutte le aziende italiane tranne quelle in stato di fallimento, liquidazione coatta, in concordato preventivo o destinatarie di sanzioni interdittive.

Se abbiamo un'impresa che per esempio fa formazione attraverso agenti di commercio, agenti commerciali, agenti e venditori, può vedersi riconosciuto un credito d'imposta sulle spese sostenute (70% delle spese ammissibili  nel limite massimo annuale di 300mila euro per le piccole imprese, 50% delle spese ammissibili  nel limite massimo annuale di 250mila euro per le medie imprese, 30% delle spese ammissibili per le grandi imprese nel limite massimo annuale di 250mila euro).

Gli agenti devono essere riconosciuti dal Mise

Il credito formazione 4.0 copre i temi, in linea generale, di vendite e marketing, informatica, tecniche e tecnologia di produzione. In particolare, le tematiche della Formazione 4.0 sono quelle inerenti ad argomenti come  big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, cyber security,  robotica avanzata e collaborativa, interfaccia uomo macchina, manifattura additiva (o stampa tridimensionale), internet delle cose e delle macchine, integrazione digitale dei processi aziendali. Se la nostra impresa per esempio vuole fare formazione tramite i agenti, agenti Italia, venditori e rappresentanti è necessario che queste figure siano soggetti riconosciuti e certificati dal MISE.

Perche' scegliere l'agente di commercio

Molte aziende possono fare la scelta di scegliere un loro agente di commercio, consulente commerciale per fare la formazione, una figura di esperienza formata per questo scopo. Non è un errore, anzi può essere una carta vincente. Non solo perché scegliendo il venditore agente l'azienda risparmia, non dovendo chiamare personale esterno, ma anche per il fatto che si affida ad un agente di vendita formato per quella cosa e che conosce l'azienda e le sue esigenze in termini formativi.

L'agente deve essere accreditato

Se scegliamo la via interna, fare formazione con agenti di commercio, agenti, commerciali agenti, agenti commerciali vuol dire doversi affidare rigorosamente certificati dal MISE. Solo così si potrà ottenere il credito. Nel caso in cui le attività di formazione siano erogate da soggetti esterni all’impresa si considerano ammissibili solo le attività commissionate a soggetti accreditati per lo svolgimento di attività di formazione finanziata presso la Regione o Provincia autonoma in cui l’impresa ha la sede legale o la sede operativa, Università, pubbliche o private, o strutture a esse collegate, soggetti accreditati ai fondi interprofessionali o soggetti in possesso della certificazione di qualità in base alla norma Uni En ISO 9001:2000 settore EA 37.

 

Se cerchi agenti di commercio formati alla formazione, noi di Agentscout.it siamo in grado di fare per te una selezione agenti preparati per fare la formazione digitale alla tua azienda.

Successivo
Precedente