SFRUTTARE GLI ANNUNCI PER LA RICERCA VENDITORI

13/05/2021 | AgentScout
ANNUNCI PER LA RICERCA AGENTI

1. Annuncio rivolto ad ambo i sessi

Sembra incredibile, ma ancora oggi in alcune inserzioni per la ricerca di rappresentanti vengono fatte discriminazione di sesso, utilizzando espressioni come “Preferibilmente uomo” o “Rivolto a sole donne”. Non solo questo tipo di annunci sono inadeguati e minimizzano le candidature delle persone di buonsenso, ma risultano anche contrarie alle norme vigenti nell'ordinamento italiano e in Europa.

2. Non fare discriminazioni

Etnia, età, titolo di studio: qualsiasi discriminazione (salvo le formule previste dalla legge) va evitata. Frasi del tipo “Solo Italiani” o “Lingua madre Italiana” sono considerate rientranti nella categoria dei comportamenti perseguibili per legge. Meglio utilizzare espressioni del seguente tenore:“Requisito gradito per il candidato è un’ottima dialettica con padronanza della lingua italiana”.

Anche le discriminazioni d’età in molti casi sono da considerarsi rischiose. Frasi come “Massimo 40 anni” in molti siti e portali vengono bannate. Per questo, si suggerisce una variante come “Preferibilmente di età non superiore a 40 anni”. Lo stesso vale per i titoli di studio.

E se cerchiamo un apprendista o operiamo in un settore in cui serve una laurea e l’iscrizione ad un albo specifico? In quel caso, ovviamente, possiamo inserire tra i requisiti richiesti tali parametri per la ricerca di venditori, ma è importante specificare la legge che determina la richiesta del requisito stesso.

3. Evitare gli annunci riservati

Voglio mantenere la mia azienda riservata” inquadra un comportamento assai discutibile agli occhi della legge. Corriamo infatti il rischio di dover procede a tutta una serie di adempimenti complessi: comunicazioni al Ministero del lavoro, gestione avanzata della privacy, adempimenti informativi e altro ancora. Nel caso in cui si desideri mantenere un alto grado di riservatezza, è meglio rivolgersi ad un’agenzia che faccia la ricerca per voi in totale serenità e aprire il trattamento dati solo coi candidati conosciuti direttamente.

4. Non sottovalutare il Gdpr 679/2016

La legge sulla privacy è ormai materia discussa e sviscerata, ma occorre sempre prestare estrema attenzione alle singole casistiche, onde evitare di incappare nell'errore di mostrarsi superficiali. Occorre sempre ricordarsi che, in caso di controllo, il garante vuole visionare le accettazioni esplicite dei titolari dei dati, sicché è essenziale dotarsi di strumenti informatici per memorizzare i log. Così, eviteremo di incorrere in pesanti sanzioni.

5. Pretendere le candidature via email

Mi mandi il curriculum via email” è una di quelle formule che AgentScout sconsiglia caldamente di utilizzare. Nel caso di un controllo da parte di un ispettore, che trovi nella nostra disponibilità il curriculum di un candidato, obiettare che si è ricevuta la candidatura via email non servirà a salvarci da spiacevoli conseguenze.

In conclusione, la ricerca di rappresentanti non è un'attività che si improvvisa giacché presenta delle sfumature delicate, di cui bisogna saper tenere conto. Per questa ragione, al fine di muoversi nel rispetto della legge, affidarsi ad agenzie specializzate come AgentScout è la soluzione ideale.


Ricerca Venditori Subito!

Campo richiesto
Inserisci un'email corretta
Inserisci un numero di telefono corretto